Ecco perché i cani non possono mangiare dolci!

Ed eccoci di nuovo qui, a dover resistere agli occhi dolci del nostro cucciolo che con tutta la tenerezza del mondo ci chiede di farci assaggiare quello che stiamo mangiando. E se dei cibi fritti abbiamo già parlato, purtroppo per lui, anche i dolci gli fanno male. E non solo perché fanno ingrassare, ma perché per dolce si intende un cibo pieno di zuccheri, sostanza che in grande quantità danneggia il fisico del nostro amico peloso.

Tempo fa scrivemmo di una gelateria per cani e quindi sembra incoerente adesso parlare di come i dolci facciano male. Ma quella gelateria offre dei gelati creati appositamente per i cani e quindi digeribili tranquillamente anche dal loro organismo, cosa che non possono fare ad esempio con i gelati normali, il cioccolato, i dolci al te o al caffé, perché questi alimenti contengono teobromina, un alcaloide naturale che i cani non sono in grado di metabolizzare.

L’accumularsi di questa sostanza può portare a una vera e propria intossicazione, che ha come sintomi l’incremento della distruzione cellulare e l’eccitazione del sistema nervoso. Dobbiamo stare attenti anche ad alcuni frutti, come la banana o il mango che, visto l’alto indice di glucosio, possono portare agli stessi effetti anche se in misura minore.

Ma come mai il nostro cane non può mangiare dolci? Perché hanno tutti questi effetti negativi? Beh la risposta è semplice: oltre a non disporre degli enzimi necessari a digerire grasso e glucosio, i cani hanno anche un intestino molto più corto rispetto al nostro e quindi cibi elaborati come i dolci non riescono a essere digeriti in tempo, finenendo per accumulare sostanze come gli zuccheri all’interno del corpo del nostro cucciolo.

A lungo andare, il nostro amico a quattro zampe potrebbe ritrovarsi ad affrontare diverse malattie gravi tra cui:

  • Diabete
  • Pancreatite
  • Obesità
  • Alterazione del sangue e dell’apparato cardiovascolare, che potrebbe avere ripercussioni sul cuore;
  • Problemi dentali e gengivali dovuti all’incremento dei batteri nella cavità orale, che porterà all’insorgere di carie e anche alla perdita di alcuni denti;
  • Danni al sistema nervoso e digerente, dovuti alla sovraproduzione di enzimi digestivi, che finiranno col danneggiare lo stomaco e causare delle ulcere;

Ovviamente trascurare una qualunque di queste malattie potrerebbe il nostro amico alla morte, quindi stiamo bene attenti ai sintomi e, se notiamo che sta tremando eccessivamente, contattiamo subito il nostro veterinario! Comunque non entriamo nel panico se vediamo che il nostro cucciolo spazzola qualche briciola di torta che ci è caduta per terra: esattamente come per i cibi fritti, una piccolissima quantità una volta ogni mille non gli farà nulla.