Vantaggi e svantaggi del cibo per cani

Vantaggi del cibo industriale:

  • Economico
  • Veloce
  • Pensato per piacere al cane facendo in modo che sia digeribile.

Svantaggi del cibo industriale:

  • Non si conoscono esattamente gli ingredienti utilizzati per produrlo

La scelta di una giusta alimentazione per il nostro amico a quattro zampe è fondamentale per una sua sana crescita; il metabolismo del cane è programmato per adattarsi alla dieta ricevuta e non è inusuale vedere cani che mangiano solo cibo industriale o altri che lo snobbano totalmente in favore di un’alimentazione più casalinga. Questo perché il cane ha poche papille gustative, ma un olfatto molto sviluppato e una volta che avrà associato un gusto al relativo odore, prediligerà sempre quello, rifiutando cibo di diversa natura. Per avere un cane sano e forte quindi cosa è meglio scegliere? Rispondere a questa domanda è piuttosto complicato, perché la risposta varia in base alle nostre esigenze e ai nostri tempi.

cane

Vantaggi

L’uso del cibo per cani ha, come ogni altra cosa al mondo, vantaggi e svantaggi. Rispetto ad un’alimentazione casalinga, il cibo per cani è decisamente più veloce in quanto già pronto e sempre disponibile. Non ci richiede di passare ore a cucinare per il nostro amico a quattro zampe e il risparmio di tempo torna sicuramente utile a chiunque viva da solo e faccia un orario da ufficio. Sono in poche le persone che dopo un’estenunante giornata lavorativa, una volta arrivati a casa, si mettono davanti ai fornelli per preparare qualcosa per il proprio cane. Oltretutto il cibo per cani è economico e permette un risparmio maggiore rispetto alla dieta casalinga, in quanto viene venduto in bustoni da svariati chili l’uno a prezzi decisamente convenienti rispetto a ciò che si andrebbe a spendere cucinando la stessa quantità di cibo. Non c’è dubbio che acquistare una confezione di 10 kg di croccantini costi sicuramente meno che cucinare 10 kg di riso condito con carne. Infine un altro dei vantaggi maggiori del cibo industriale è la sicura digeribilità per il cane. Sono pensati e confezionati per essere gustosi e digeribili da ogni razza canina, togliendoci così il pensiero di doverci preoccupare di quali tipi di alimenti inserire nella dieta del nostro cane. Questo perché il cane è un animale onnivoro, ma molti alimenti per noi innocui, possono creargli non pochi problemi gastroenterici. Nella sua dieta dovrebbero essere presenti molti grassi (che sono la principale fonte energetica) e quindi molta carne, ma dobbiamo stare attenti a quella che scegliamo, perché la carne cruda, ad esempio, potrebbe portare alla manifestazione della pseudorabbia, un’encefalite provocata da un virus a cui noi umani siamo immuni. Ma anche i salumi sono da evitare per via della grande quantità di conservanti e sodio che contengono. Insomma, scegliendo una dieta casalinga ci dovremmo informare attentamente su ciò che andremo a cucinare per il nostro cane, mentre l’uso del cibo industriale ci permette di stare più tranquilli.

Svantaggi

Lo svantaggio principale di una dieta a base di cibo industriale è che effettivamente non sappiamo ciò che stiamo dando al nostro cane. Come è composto il cibo? Siamo sicuri che la confezione dica il vero? È difficile riuscire a interpretare le etichette dei pet food e capire l’origine delle materie prime con i quali sono stati prodotti. Il timore maggiormente diffuso è che i mangini per cani possano contenere additivi dannosi per il suo apparato digerente (coloranti, aromatizzanti, etc…), oppure che le materie prime siano di scarsa qualità o contengano sostanze aggiuntive a scopo fraudolento (come per lo scandalo melamina). Non c’è poi da dimenticare la diffusa paura che per la produzione del cibo industriale si utilizzino gli scarti non adatti all’alimentazione umana (ossa, cartilagini, grassi irranciditi, parti malate, etc…); il non sapere come questo cibo venga prodotto è la motivazione principale per la scelta di una dieta casalinga.