Zecche, un pericolo per i cani: ecco come toglierle!

Il nostro amico a quattro zampe si sta grattando energicamente, con le zampe e con i denti e non sappiamo perché? Beh la risposta è quasi sicuramente una: cerca di togliere delle zecche. Questi ectoparassiti (non sono insetti), sono classificati tra i parassiti esterni e la loro puntura può dare diverse complicanze al nostro cucciolo quindi corriamo subito ai ripari ed eliminiamola… ma come? Ecco cosa fare!

Le zecche

Prima di capire come toglierle, vediamo contro cosa stiamo combattendo. La Zecca è un ectoparassita esterno che per sopravvivere si nutre di sangue. Si trova comunemente in natura e si aggrappa a ogni tipo di essere vivente dal sangue caldo, che possa essere il cane, il gatto o l’uomo. Non essendo capace di saltare, perché l’animale si prenda una zecca è necessario che attraversi una zona infestata. Questa, una volta aggrappatasi alle zampe camminerà per tutto il corpo alla ricerca di un punto ottimale in cui stabilirsi e da lì succhiare il sangue. Esistono due tipi di zecche, quelle dure e quelle morbide. Le dure hanno un guscio intorno che le identifica subito, una caratteristica che non è presente in quelle morbide, riconoscibili comunque per lo spiccato colore marrone.

La puntura

A prescindere del tipo di zecca con cui abbiamo a che fare, il loro comportamento è il medesimo: trovano un punto favorevole in cui perforare la pelle e succhiare il sangue. La loro puntura rilascia tossine e molecole dalle proprietà analgesiche, antinfiammatorie e anticoagulanti che indeboliscono il sistema immunitario dell’animale. Per questo motivo, la puntura di una zecca può provocare anche una paralisi o un’intossicazione. Favoriscono punti del corpo in cui la pelle è più sottile, come l’inguine, il perineo, il collo, le orecchie o fra le dita. Se sospettiamo la presenza di una zecca sul nostro cane, controlliamo prima questi punti, poi esaminiamo il resto del corpo per sicurezza.

Malattie trasmesse dalle zecche

Tramite la saliva, inoculata con la puntura, la zecca può trasmettere anche una serie di malattie. Le più comuni sono:

  • Malattia di Lyme o Borreliosi, trasmessa da un tipo di zecca dura. Causa principalmente un’infiammazione delle articolazioni, febbre, mancanza di appetito, abbattimento e problemi renali.
  • Anaplasmosi, presenta come sintomo principale la febbre alta e come sintomi secondari diarrea, vomito, mancanza di appetito e paralisi nelle articolazioni infiammate.
  • Babesiosi, provoca un’anemia graduale come sintomo principale, ma anche ittero e febbre.
  • Epatozoonosi, patologia di carattere parassitario che provoca ipertermia, anemia, poliuria e causa problemi motori.
  • Anemia, in tutti i cani con diverse zecche sul corpo.
  • Paralisi, condizione causata dalle tossine che compongono la saliva della zecca. I primi sintomi compaiono dopo due o tre giorni dalla puntura, a partire da una debolezza generale fino a degenerare nella paralisi completa se non viene curata in tempo.

Nel caso dovessimo riconoscere questi sintomi nel nostro cucciolo, portiamolo subito da un veterinario!

Come eliminare una zecca

Per trovare una zecca esaminiamo con cura il nostro amico a quattro zampe in contropelo, cercando parassiti ovali o rotondeggianti. Se ne troviamo al massimo tre, possiamo rimuoverle tranquillamente noi, mentre se ne notiamo di più, affidiamo il tutto al veterinario.

Una volta identificata, procuriamoci delle pinzette e afferriamo il parassita quanto più vicino alla bocca (che sarà attaccata al corpo del cane), poi tiriamo delicatamente verso l’alto fino a farlo staccare. Non giriamo la zecca perché altrimenti rischiamo di toglierne solo una parte, lasciando l’altra attaccata al resto dell’animale e causando così infezioni anche maggiori. Una volta rimossa la zecca, disinfettiamo la zona e portiamo comunque il cucciolo dal veterinario per assicurarci che non gli siano state trasmesse malattie.

Per prevenire la presenza di zecche, compriamo e utilizziamo dei prodotti antiparassitari, spesso presentati sottoforma di saponi. Inoltre acquistiamo uno speciale pettine antipulci per spazzolare il cane dopo ogni nostra passeggiata se sospettiamo di aver attraversato una zona infestata. È possibile così eliminare le zecche prima che arrivino a pungere il nostro amico!